24 luglio 2011
Jens Stoltenberg abbraccia uno dei ragazzi sopravvissuti alla strage

Sono scioccato. Il mio cuore è triste e i miei occhi pieni di lacrime. Ho vissuto in Norvegia e quello che è successo l’altroieri ad Oslo mi fa particolarmente male. Un secondo choc l’ho avuto dalle incredibili, vomitevoli prime pagine del Giornale e di Libero di ieri. “Con l’islam il buonismo non paga” e “Sono sempre loro, ci attaccano” sono i titoli indecenti di due fogli che si fa fatica a definire “stampa”. L’idea è la solita: che la democrazia, la tolleranza e l’integrazione… [Leggi il resto…]