10 dicembre 2011

A mente fredda commentiamo la vincenda delle Primarie 2011 Como che ha visto la vittoria di Mario Lucini tra i 4 candidati.

Il nostro candidato, Bruno Magatti si è piazzato terzo, con 507 voti (14,4%) contro i 1.745 (49,4%) del vincitore (tutti i dati sul voto sono su primarie.como.it).

507 grazie!

507 grazie!

E’ una sconfitta sì, ma non era possibile fare tanto meglio nelle condizioni date.

Certo abbiamo fatto degli errori, certo avremmo potuto fare diversamente ma alcuni fattori esterni ci hanno un poco penalizzato (si pensi alla definizione di “Primarie del PD” portata avanti da tutti i media locali) o non ci hanno favorito quanto ci aspettavamo.

Ciononostante i nostri voti sono tutti veri: conquistati con innumerevoli banchetti per la strada, discutendo con la gente, spiegando le nostre proposte e conquistando la fiducia. Per questo vogliamo ringraziare i nostri 507 preziosi elettori che preferiamo definire amici e che vogliamo siano la base per puntare a qualcosa di più in primavera.

Sì perchè questo era solo il primo tempo: nel 2012 ci sarà la partita vera, quella delle elezini comunali. E allora dobbiamo puntare a due obiettivi: la vittoria della coalizione di centrosinistra che noi sosterremo lealmente e l’allargamento del nostro consenso per fare in modo di migliorare il rapporto di forza con il PD.

Il primo è un obiettivo alla nostra portata, anche alla luce dei 3.532 votanti alle primarie che sono stati oltre il 58% in più rispetto all’edizione del 2007 (vedi i dati dell’affluenza su primarie.como.it)

Il secondo obiettivo è da conquistare perchè abbiamo il nostro bagaglio di esperienza, di competenza, di valori, ben illustrati dal sito magattipercomo.it, che vogliamo affermare in un’eventuale avventura al governo della città. Potremo fare tutto questo solamente con voi, cari amici: se sarà possibile risvegliare, anche col vostro contributo, la voglia di cambiare questa città, troppo violentata nei 17 anni passati. Non sappiamo ancora in che forma insomma ma alle elezioni ci saremo.

E allora ripartiamo da 507, che non è affatto poco!

0saves
Se ti piace questo post lascia un commento oppure iscriviti all'RSS feed per avere gli aggiornamenti direttamente sul tuo lettore.

One Response to “507 grazie!”

[…] Questo articolo è stato pubblicato anche su Pico. […]