24 novembre 2011

Carissime e carissimi,

questa breve lettera è indirizzata a tutti coloro che, negli anni passati, hanno percorso un po’ di strada con Paco.

Paco

Paco

Dai primi promotori a coloro che si sono resi disponibili a sostenerne le ragioni, a chi si è candidato, a chi si è seduto al nostro tavolo, a chi ha partecipato ad uno dei tanti Comitati promossi negli anni, a chi, anche solo con una firma, ha condiviso alcune delle nostre ragioni e del nostro stile.

Molti anni sono passati. Ma chi è rimasto e chi si è successivamente inserito può ben riconoscere che alcuni degli elementi di metodo e di analisi politica sono rimasti, e oggi molti pensano che sarebbe necessario inventare un nuovo “Progetto per Amministrare Como”.

Con umiltà, ma vigorosamente, ci sentiamo di affermare la nostra fedeltà ai valori fondativi di Paco:

  • uno stile laico del far politica, nel quale si possono riconoscere, incontrare e valorizzare storie personali diverse (in particolare dei tre filoni che diedero origine al progetto, quello ambientalista, quello legato ad alcuni movimenti del mondo cattolico, quello di una sinistra non  legata a un partito),
  • la consapevolezza che l’agire locale è imprescindibilmente espressione di una visione globale della storia e delle vicende umane e politiche
  • l’apertura al dialogo sia con i cittadini e le realtà culturali e di movimento presenti nel territorio, sia con le forze politiche tradizionali, i partiti
  • abbiamo conservato e poi rese disponibili alla città intera le tante competenze che ci sono state offerte
Bruno Magatti Sindaco per Como

Bruno Magatti Sindaco per Como

Abbiamo intercettato problemi e sofferenze. Ci siamo impegnati ad analizzare e comprendere dinamiche sociali, politiche, culturali e urbanistiche del nostro territorio e del nostro tempo. Abbiamo approfondito la conoscenza dei meccanismi propri dell’apparato amministrativo, modificati dalle leggi degli anni ’90, che hanno trasferito competenze dal Consiglio Comunale alla Giunta e separato potere politico e Amministrativo.

Nell’ultimo mandato, oltre a contrastare in tutti modi le scelte dissennate del centrodestra, abbiamo operato una scelta metodologica difficile per restituire al Consiglio Comunale uno dei suoi fondamentali (sebbene residuale) poteri: quello di decidere sugli indirizzi politici. Abbiamo così “determinato” alcune scelte (rifiuti, senza dimora, ex-S.Anna, antenne, Cà d’Industria…), evitando che venissero eluse o fissate esclusivamente dal Sindaco e dai suoi collaboratori.

Nella primavera abbiamo, per primi, proposto il percorso delle “primarie di coalizione” per il centrosinistra in vista delle prossime elezioni amministrative. Tale percorso è ora avviato con tutti coloro che hanno voluto condividere la carta dei valori.

Bruno Magatti

Bruno Magatti

Abbiamo quindi proposto la candidatura di Bruno Magatti, chiedendogli di mettere a disposizione l’esperienza maturata in anni di Consiglio, impegnandoci a portare, attraverso di lui, il contributo di idee, di ideali, di valori e di storia che le donne e gli uomini di PACO hanno costruito e alimentato in tutti questi anni.

La nostra non è soltanto una storia “che continua”, ma una storia che “continua cambiando”, alzando il tiro rispetto alle prospettive, alle possibilità e alle ambizioni.

Per queste ragioni chiediamo anche a Te, che consideriamo parte di questo patrimonio, di condividere con noi questo nuovo impegnativo percorso in vista delle Primarie Como 2011 del 27 novembre.

Per saperne di più su programmi, iniziative, luoghi e modalità di voto sono attivi il sito magattipercomo.it e la pagina facebook.com/MagattiPerComo

La forza gentile per cambiare Como

La forza gentile per cambiare Como

Affettuosi saluti,

Paco – Progetto per Amministrare Como

0saves
Se ti piace questo post lascia un commento oppure iscriviti all'RSS feed per avere gli aggiornamenti direttamente sul tuo lettore.

2 Responses to “Lettera ai “pachisti” sulle primarie”

[…] Questo articolo è stato pubblicato da Pico. […]

Mi spiace Bruno, però coraggio: almeno avrai più tempo per il dialogo notturno con gli avventori della movida…e occhio alle bottigliate!

Guglielmo
novembre 27th, 2011