10 luglio 2011

La chiamata di Paco del 15 giugno al centrosinistra comasco per cercare di impostare in anticipo il percorso ed arrivare compatti alle amministrative del 2012 ha dato i suoi frutti. Partiti, movimenti e gruppi di cittadini si sono infatti mossi per promuovere un percorso che parta dalle primarie.

Un’interessante iniziativa è partita da un gruppo di persone riunite da una lettera di Danilo Lillia, autoconvocatosi in un’assemblea alla CNA del 29 giugno. Dall’assemblea (AltraComo ci offre l’audio dell’introduzione), coordinata da Luca Michelini, esce la determinazione di chiedere “Primarie vere”, da tenersi entro la fine del 2011.

Il PD risponde a tutti dopo la segreteria provinciale del 2 luglio e  conferma la scelta delle primarie dopo la prima ipotesi del 16 giugno apparsa su Ecoinformazioni (qui il comunicato ufficiale). QuiComo riporta il video della conferenza stampa del segretario provinciale Savina Marelli (qui sotto).


Mentre i contatti tra Paco, PD e SEL si intensificano per cominciare a parlare delle regole della competizione, il gruppo di cittadini per le primarie a Como si organizza online con con un gruppo, una pagina e un evento su Facebook oltre ad una petizione in vista di una nuova assemblea aperta convocata per il 18 luglio alla Circoscrizione 6.

La situazione insomma si è evoluta positivamente: le primarie sembrano certe sia sul piano cittadino che su quello provinciale, presumibilmente entro metà novembre. Resta da stabilire il perimetro della coalizione e il contributo che potrà arrivare dal gruppo autoconvocato (qui sotto il logo).

Primarie Vere X Como 2012

Primarie Vere X Como 2012

Il percorso però non si esaurisce col momento, pur molto importate, delle primarie. Come abbiamo scritto sui nostri documenti (documento politico e percorso di lavoro) è necessario coinvolgere tutte le forze attive della città e della provincia attorno ad una linea condivisa che possa portarci ad emulare le esperienze di Pisapia a Milano, di Zedda a Cagliari, di Cosolino a Trieste e di molti altri alle recenti amministrative.

La strada  resta quindi lunga, ma mai come questa volta il centrosinistra comasco ha la possibilità di dare una risposta al malgoverno che dura oramai da 17 anni in città e 13 in provincia. Non sarà facile, ma se viaggeremo uniti potremo farcela.

Como si può. Io ci credo.

0saves
Se ti piace questo post lascia un commento oppure iscriviti all'RSS feed per avere gli aggiornamenti direttamente sul tuo lettore.